Festival della Biodiversità 2017

Anche quest’anno 2017 torna al Parco Nord e al Parco della Balossa il Festival della Biodiversità, un appuntamento che si ripete oramai da undici anni a questa parte e che, edizione dopo edizione, acquista un peso e un’importanza sempre maggiori. Quando si svolse infatti il primo Festival della Biodiversità le tematiche trattate erano già molto sentite, ma non avevano la stretta attualità che hanno oggi: il festival si occupa della necessità di adottare uno stile di vita maggiormente compatibile con il mondo che ci circonda, più attento alla conservazione e al giusto utilizzo delle risorse.

Per questo come location sono scelti i luoghi più suggestivi dei grandi parchi che si trovano a settentrione della città, perché qui anche il cittadino può tornare a sentirsi parte di un ecosistema che per funzionare deve essere rispettato in tutti i suoi fragili equilibri. Quest’anno il Festival della Biodiversità si svolgerà per undici giorni, dal 14 settembre fino al 24 settembre, con una miriade di eventi che sono stati presentati in tutta la loro ricchezza proprio in questi giorni. Le iniziative sono tantissime e spesso molto diverse tra di loro, questo perché sono state selezionate attraverso un Concorso di Idee per dare spazio a tutti, enti pubblici e privati, e per permettere ad idee innovative di trovare un loro spazio di espressione. Ci saranno spettacoli teatrali, concerti, performances, proiezioni cinematografiche, tutte con un filo conduttore comune, ovvero quello del “turismo sostenibile”. Il principale partner del festival quest’anno è lo Slow Food, che come da sua vocazione si occuperà del lato più squisitamente enogastronomico, valorizzando però la biodiversità dei prodotti che la grande produzione di massa sta mortificando e distruggendo. Tutto avrà inizio giovedì 14 settembre a Villa Torretta di Sesto San Giovanni, dove si svolgerà la conferenza inaugurale che avrà il compito di far vedere l’unico filo rosso che legherà le tante diverse manifestazioni in programma. Le location scelte per gli eventi del festival sono la Cascina Centro Parco, il MIC (Museo Interattivo del Cinema), l’avveniristico padiglione Oxy.gen e l’Orto Botanico di Villa Lonati. In realtà però saranno i parchi stessi, con tutta la molteplicità della loro flora e della loro fauna, a fungere da scenario naturale per il Festival della Biodiversità, considerando che tra le attività previste ci sono anche tante passeggiate in mezzo alla natura che inviteranno ad osservare il mondo circostante con occhi nuovi, più attenti e curiosi. Tanto per citare alcune delle iniziative in cartellone, ci saranno diversi spettacoli all’aperto tra i quali il tradizionale “Sleeping Concert” che si terrà sabato 16 settembre. Lo Sleeping Concert è una performance diretta ed eseguita da Enten Hitti che accompagna il pubblico attraverso la riscoperta del parco di notte, a stretto contatto con il mondo naturale immerso nel sonno. Il sabato successivo, 23 settembre, sarà invece la volta di “Farsi Silenzio”, una piéce teatrale che in realtà è più un’atipica passeggiata sonora, che si svolgerà grazie a delle cuffie che verranno fornite ai 50 partecipanti. Al MIC si proietteranno diverse interessanti pellicole, come “Vita da camper”, uno degli ultimi film di Robin Williams qui diretto da Barry Sonnenfeld. Non mancheranno tanti momenti per pensare ai paesi del centro Italia che hanno subito il terremoto, in particolar modo si svolgerà il laboratorio “SEMI lasci non vale – Facciamo rifiorire Castelluccio di Norcia”, che farà idealmente rifiorire Castelluccio. Tanti enti hanno partecipato affinchè il Festival della Biodiversità potesse svolgersi anche quest’anno e perché fosse particolarmente ricco di eventi di alta qualità.